La reinclusione sociale che passa attraverso la casa. Un'idea che nel 2011 Caritas Verona, grazie alla sua Cooperativa sociale, Il Samaritano, trasforma in realtà. Alcuni appartamenti sul territorio, alcune unità abitative presso la struttura di via Dell'Artigianato ed ecco pronto il Progetto Casa Solidale Adulti, che punta proprio a ridare una dimora a chi non ce l'ha, per permettergli di reinserirsi sul territorio, trovare un lavoro, ma anche una rete di persone che gli abita intorno e che permette di sconfiggere uno degli elementi cruciali in molte storie di esclusione e marginalità: cioè la solitudine.

Gli obiettivi del progetto sono molto vicini a quelli dell'housing first proposto a livello internazionale. Quindi la costruzione di uno spazio abitativo in cui la persona possa risiedere dignitosamente con una propria autonomia; lo sviluppo di una rete sociale che supporti il vivere quotidiano; la nascita di iniziative finalizzate all’integrazione nel territorio di residenza.

Oggi Il Samaritano accoglie in 15 appartamenti diversi sul territorio diocesano e può contare su 11 posti in unità abitative, fornite di letto, bagno autonomo e cucina.