Uno dei grandi punti di forza del Progetto di Casa Solidale Giovani riguarda la presenza dei tutor, cioè famiglie, ma non solo, che seguono personalmente i ragazzi neomaggiorenni ospiti del progetto. Queste famiglie volontarie aiutano i ragazzi nella loro crescita e nel loro percorso verso l'autonomia, ma al tempo stesso si confrontano spesso con gli operatori del Samaritano per concordare insieme alcuni percorsi educativi, momenti di condivisione e anche di svago, come le cene che con cadenza mensile si organizzano a Corte Melegano (vedi foto).