A tutti gli operatori, volontari, ospiti, collaboratori ed enti partner delle strutture di accoglienza della Cooperativa Sociale “il Samaritano”.
Con la presente, siamo a comunicare la posizione della cooperativa in seguito al Decreto del 23 febbraio 2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri e all’Ordinanza congiunta del Ministero della Salute e della Regione Veneto del 23 febbraio 2020 in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica
da Covid-2019 (coronavirus).


Quanto contenuto è il risultato del confronto avvenuto con i nostri principali enti istituzionali di riferimento, nello specifico Prefettura, Comune di Verona e con il nostro medico del lavoro. In generale:
o Non è necessaria né richiesta la chiusura dei servizi di accoglienza
o L’ingresso di persone terze nelle nostre strutture deve essere limitato alle attività strettamente necessarie per il funzionamento delle strutture e dei servizi
o Tutti devono adottare i “dieci comportamenti da seguire” emanati dal Ministero della Salute - vedi allegato – ed in particolare:
o lavarsi spesso le mani con il sapone, ed in caso non fosse possibile con prodotti lavamani
o l’uso della mascherina solo se si entra in contatto con persone che manifestano chiaramente i sintomi del virus (febbre, tosse secca, mal di gola, difficoltà respiratoria)
o Se si è in presenza di casi sospetti si deve prendere contatto con il referente di servizio prima di chiamare il numero 1500 o il numero verde della Regione Veneto 800462340.


Per gli operatori
o Informare il proprio referente in caso di comparsa dei sintomi del virus, oltre che prendere contatto con il proprio medico di base
o Limitare allo stretto necessario per il funzionamento ordinario dei servizi gli appuntamenti dentro e fuori dalle nostre strutture con persone esterne al Samaritano
o Sospendere eventuali visite alle nostre strutture di persone esterne (es.: testimonianze con le scuole, altre persone o enti che ci vengono a conoscere...)
o Chiedere agli ospiti di qualsiasi struttura di limitare allo stretto necessario i propri spostamenti e possibilmente di limitare anche le uscite dalla struttura stessa
o Comunicare agli ospiti il divieto di ingresso di persone terze nelle abitazioni/residenze/accoglienze del Samaritano dove vivono
o Fornire agli ospiti i “dieci comportamenti da seguire” (anche con traduzione linguistica) e chiedere loro di rispettarli con il massimo rigore

Per gli ospiti
o Rispettare i “dieci comportamenti da seguire” per prevenire la diffusione del virus
o Limitare gli spostamenti allo stretto necessario e possibilmente anche le uscite dalla struttura stessa
o In caso di sintomi (febbre, tosse secca, mal di gola, difficoltà respiratoria) avvertire l’operatore di riferimento e contattare in prima battuta il proprio medico di base o il medico responsabile del centro di accoglienza (laddove presente)

Per le disposizioni attuative del 1 marzo 2020: http://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/dettaglioAtto?id=73461

Per informazioni aggiornate: http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

La direzione è costantemente attenta all’evolversi della situazione e vi fornirà tempestive indicazioni in caso di necessità.
Vi ringraziamo per la collaborazione e disponibilità in questo momento così particolare che chiede a tutti pazienza e comprensione.