Sono arrivate al Samaritano le 19 persone accolte attraverso il progetto del Corridoi Umanitari.

16 provenienti dall'Eritrea, 3 dallo Yemen, tutti vivevano in un campo profughi in Etiopia ed ora saranno accolti in varie comunità che la Diocesi di Verona e le sue parrocchie hanno messo a disposizione per la buona riuscita del progetto.

L’ingresso in Italia di queste persone è reso possibile grazie ad un Protocollo d’intesa con lo Stato italiano, firmato dalla Cei e dalla Comunità di Sant’Egidio che prevede l'arrivo di 600 persone nei prossimi due anni. L’accordo segue un primo protocollo che ha già consentito a 500 rifugiati di arrivare in Italia in tutta sicurezza, di questi ben tre famiglie sono già state ospitate dalla Chiesa veronese.