Con il dpcm 26 aprile 2020 il governo ha dato il via alla cosiddetta fase due dell’emergenza sanitaria causata dalla pandemia Covid-19. Dopo due mesi di lockdown l’Italia si prepara a ripartire ma la parola d’ordine resta sempre distanziamento sociale. Alcune piccole nuove novità sono state introdotte dal decreto per consentire una ripresa progressiva delle attività e degli spostamenti tenendo conto delle esigenze di contenimento e prevenzione dell’emergenza. 

Il Consiglio Italiano Rifugiati ha preparato una nota nota legale con i principali aggiornamenti. Clicca QUI per consultarla.

Scadenza e rinnovo documenti

 

Gli spostamenti 

clicca sull’immagine

 

Clicca QUI per le traduzioni in altre lingue.