La mostra realizzata dall'Università di Padova sulla grave marginalità, il convegno con un centinaio di persone tra il pubblico, la presenza di ospiti importanti che hanno parlato di housing first, di accoglienza e di progetti per il futuro, i messaggi di speranza che sono stati lanciati. Una mattinata all'insegna del confronto, della testimonianza e del dialogo, con al centro di tutto le persone più povere. Il tutto inserito nel fantastico contesto della Gran Guardia di Verona, grazie alla co-organizzazione del Comune di Verona. "Non a parole, ma con i fatti": iniziativa di grande impatto e sicuramente da ripetere.