E' stato inaugurato sabato scorso l’Emporio della solidarietà di Borgo Roma, da un’iniziativa di Caritas Verona, del Comune e delle parrocchie di Borgo Roma e Palazzina.
Questo Emporio è il decimo nella diocesi di Verona, il terzo sul territorio cittadino, e nasce in un contesto di periferia, dove le famiglie povere dopo il lockdown sono aumentate a dismisura e dove la dimensione abitativa è diventata improvvisamente precaria. Via Lussino si trova a due passi dalla parrocchia di San Giacomo, mentre il civico 27 è proprio immerso in una piazzetta avvolta da grandi palazzi. Da mesi gli abitanti della zona avevano la necessità di un luogo così, dove attraverso la dimensione del supermercato per persone bisognose, si aggiunge un centro di ascolto e la possibilità di organizzare, attraverso la rete dei volontari, vari laboratori e corsi gratuiti per il territorio. L’Emporio di Borgo Roma è arrivato nel momento più opportuno, subito dopo il congelamento per Covid e in un periodo storico dove la parola stabilità non è
certo la più usata.

In questa zona ci sono anche alcuni appartamenti del Samaritano, legati al Progetto Casa Solidale Adulti e anche Giovani. All'inaugurazione erano presenti molti ospiti di questi due progetti, come a sottolineare che le difficoltà che vivono le famiglie sul territorio oggi sono addirittura maggiori per chi vive nella grave marginalità.

Il vescovo di Verona, mons. Giuseppe Zenti, presente al taglio del nastro, ha sottolineato una cosa importante: «La fame non ragiona! Noi tutti, diocesi, istituzioni, aziende e privati cittadini, dobbiamo fare in modo che nessuna famiglia soffra la fame. Questo nuovo Emporio probabilmente darà solo le briciole a chi ne ha bisogno, ma risponde ad un problema concreto e ora la ricca Verona deve fare molto di più. Ci aspettano periodi bui, la disoccupazione aumenterà, come pure il disagio abitativo. La nostra città non deve farsi trovare impreparata davanti all’emergenza che arriverà prepotente nei prossimi mesi. Siamo contenti come Chiesa veronese di questo segno in questa zona della città: è stata fatta rete. Dobbiamo continuare così perché nessuna famiglia rimanga nella disperazione o soffra la fame».