In conclusione del Convegno nazionale delle Caritas Diocesane, in cui era presente anche Caritas Diocesana Veronese, Don Francesco Soddu, Direttore di Caritas Italiana, guardando al contesto morfologico e sociale della Diocesi di Matera, ha fatto appello a posare "sassi di carità, su cui costruire concretamente il nostro cammino verso una cultura di carità".

Il Direttore di Caritas italiana ha indicato le prospettive di lavoro future intorno ai seguenti interrogativi: Come la carità può educare ad una logica di cambiamento culturale? Quali sono gli elementi da presidiare? Sono emersi quattro "cluster culturali": lo sviluppo e l'animazione della comunità; la qualità pastorale delle opere/servizi segno; la costruzione di reti e collaborazioni territoriali; la formazione degli operatori della comunità. Dalle conclusioni di Soddu emerge forte il nesso tra carità, cultura e cambiamento: "una carità che vuole esprimere, plasmare e veicolare una buona cultura lo può fare solo se produce cambiamento. Nella consapevolezza che, oggi più di ieri, la cultura, le culture, sono mutevoli, porose, permeabili, cambiano dinamicamente e velocemente in Italia e in Europa, all'interno di un contesto globale che le condiziona e le trasforma in continuazione. Ecco che anche la nostra carità non può che essere dinamica, innovativa, attenta ai cambiamenti culturali"

leggi il documento completo