Sono circa 1.300 le famiglie che negli ultimi quattro anni hanno aperto le porte a un migrante. Lo hanno fatto grazie a una rete di organizzazioni, fra cui il Consorzio Farsi Prossimo e il network di Refugees Welcome, che in questi anni hanno promosso un approccio di prossimità che sta coinvolgendo sempre più persone. Siamo andati a cercare i protagonisti di alcune di queste storie che raccontano un Paese capace di aprirsi alla diversità.

di Marta Zanella

Continua a leggere cliccando qui.