Grande festa nella comunità di Valgatara per aver raggiunto l'anno di accoglienza di richiedenti asilo nella parrocchia della Valpolicella.

Un altro modello di accoglienza da imitare, per aver visto il coinvolgimento del parroco, del consiglio pastorale e di molti volontari della parrocchia, ma anche del sindaco e dell'amministrazione comunale di Marano per la sensibilità dimostrata e di privati cittadini, anche nel coinvolgimento lavorativo dei quattro ospiti africani presenti da un anno.

Le parole di don Giorgio, parroco di Valgatara, sono significative in merito: "Gesù ci ha insegnato ad accogliere tutti, ad aprire le porte di casa e del cuore non solo a chi ci è più vicino, ma anche a chi è lontano. Quello che si è sentito in questi mesi in Italia sull'accoglienza dei rifugiati non è sempre positivo, ma nella nostra comunità stiamo dimostrando che si può vivere una esperienza davvero significativa: una bellissima immagine di Chiesa".